17 Giugno 2020

Vellutata di zucchine, pomodori secchi e crumble di olive nere

Dicono che quando ti senti bloccata, senza energie e senza idee devi darti tempo ma non dicono mai quanto. Dicono che perdersi sia la soluzione migliore per trovare nuove vie d’uscita ma non dicono mai cosa fare se la strada che imbocchi è in realtà un vicolo cieco. Dicono che l’ozio sia fonte anch’esso di creatività, che dalla noia scaturiscano le idee migliori ma non dicono fino a quando, qual è il limite entro il quale stare prima di sfociare nell’inattività che porta a camminare sull’orlo del baratro, quando il blocco diventa cronico; e soprattutto non spiegano mai come ricominciare, come ritrovare la motivazione e le energie.

In questo momento sono ferma, bloccata, inattiva, vuota, senza idee, senza una direzione precisa, navigo a vista ma non vedo l’orizzonte. A volte mi sento anche “meno”, inadatta e inadeguata, guardo “gli altri” e mi chiedo che ci sto a fare io qui; e si sa che la mancanza di autostima si alimenta di questo stato di insofferenza prolungata. Ma davvero non so da che parte girarmi per uscire da questo buco nero che nemmeno uno speleologo. E immagino che chi mi segue, qui e suoi social, abbia percepito tutto quanto.

Mi scuso, non sapete la cosa come mi fa arrabbiare, con me stessa in primis; ma nemmeno questo basta per sollevare il culo dalla sedia e andare a prendermi quello che voglio. Più mi tengo tutto dentro e più vedo tutto confuso, più ne parlo e più mi sembra di affogare; ho assoluto bisogno di ritrovare la strada o semplicemente scoprirne una nuova. Ma come? Mi sento stanca ancora prima di iniziare la giornata e questo vuoto persiste non solo nel mio lavoro online con il blog ma anche nel lavoro offline, quello che svolgo da 12 anni.

Sento che non è la strada giusta, non mi sento gratificata, non è quello che avevo in mente quando nel gennaio 2012 ho aperto la partita iva e dato vita alla mia piccola realtà imprenditoriale; semplicemente un giorno ho iniziato a seguire il corso degli eventi e mi sono ritrovata in mare aperto, ho lasciato che ancora una volta fosse il destino a decidere al posto mio.

Sapete cosa mi manca di più del lavoro della vita che facevo prima di diventare una freelance? Il confronto. Sono 8 anni che sono sola, che lavoro da sola. Le pr le svolgo da sola, gli articoli li scrivo da sola, il blog lo gestisco sempre da sola. Non c’è scambio di idee, manca lo stimolo che solo il confronto con le altre persone può dare e a tutti vi che in questi mesi di lockdown avete lodato lo smart working io dico: appena potete lasciate le vostre case e tornate in ufficio, in un luogo di lavoro vero, con delle persone vere perché nel lungo periodo è facile perdersi e non riconoscersi più.

Ma non voglio concludere questo post in maniera così triste, voglio coccolarmi e coccolarvi con una ricetta che sa di comfort food: una vellutata di zucchina da mangiare tiepida o fredda con pomodorini secchi e crumble di olive nere.

P.s. Ovviamente si accettano consigli e soluzioni!

Vellutata di zucchine, pomodori secchi e crumble di olive nere

Portata primo piatto
Cucina Italiana
Keyword olive nere, pomodori secchi, primavera, primo piatto, ricette vegetariane, vellutata, verdure, zucchine
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 20 minuti
Tempo totale 30 minuti
Portate 2

Ingredienti

  • 4 zucchine verdi medie
  • 1 patata media
  • 1/2 scalogno
  • q.b. brodo vegetale
  • q.b. olio extravergine d'oliva
  • 6 pomodori secchi
  • 10 olive nere
  • q.b. erbe aromatiche a piacere

Procedimento

  1. Tagliare e rosolare lo scalogno con un filo d'olio. Aggiungere la patata pelata e tagliata a dadini e le zucchine lavate e tagliare e rondelle, salare pepare e aggiungere le erbe aromatiche a piacere (timo, maggiorana e menta). Coprire le verdure con il brodo vegetale caldo e cuocere per 15/20 minuti

  2. Tagliare le olive in 4 pezzi e metterle ad asciugare in forno ventilato a 160° per 10 minuti. Tagliare a pezzetti piccoli anche i pomodori secchi

  3. A cottura ultimata frullare la vellutata con un frullatore ad immersione e servire tiepida aggiungendo in superficie i pomodori secchi a pezzetti e il crumble di olive nere, è possibile aggiungere anche qualche pezzetto di pane nero tostato

PH Love.Life.Lunch. 2020 tutti i diritti riservati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *