05 Giugno 2020

Torta di carote e skyr

4 giugno, fase 3. Un giorno dopo la fine del lockdown. Fuori piove a dirotto e tira un vento pazzesco, fa freddo. Dentro il forno è acceso e io sorseggio tè fumante mentre scrivo la ricetta di questa torta di carote e ne addento anche una fetta. Se solo il panorama fuori dalla finestra fosse più simile alla campagna inglese io potrei dire di aver raggiunto il mio stato di grazia e beatitudine, avrei raggiunto la pace dei sensi.

Maggio è volato anche se, guardandomi indietro, ne sono successe di cose. Prima fra tutte la realizzazione di un piccolo sogno: il lancio dei miei corsi di cucina, per ora solo online ma mai dire mai e poi da qualche parte bisognava pur cominciare. Poi c’è stato il ricongiungimento con i congiunti che ha risollevato non poco il morale e la primavera che è esplosa con i suoi colori e profumi e sapori: le fragole e le prime ciliegie. Vi siete ricordati di esprimere un desiderio?

Non ho inviato la consueta newsletter di fine mese, pazienza. Vivere più lentamente, assaporando ogni attimo e il tempo che passa vuol dire non farsi prendere dalla fretta e dall’ansia di arrivare a fare tutto, di essere come gli altri o anche meglio e su questo i social network non aiutano, sono una pericolosa vetrina sulla vita delle altre persone e se non possediamo la capacità di discernere e comprendere che quello che vediamo non è sempre la realtà ma una parte della vita vera, quella che si vuole mostrare; beh, allora è dura sopravvivere . Probabilmente qualcuno arriverà prima di me al mio obiettivo, avere sogni simili non vuol dire che solo chi arriva prima ne ha l’esclusiva; non vuol dire che non ci sia spazio anche per me, che i posti siano già stati tutti occupati. Ognuno, con i suoi tempi e con i suoi modi, l’importante è arrivare alla meta con il sorriso e il cuore grato.

Il mio cuore è grato di poter cucinare e scrivere e fotografare e parlare di cibo ma l’obiettivo è ancora lontano; chiaro davanti a me, ma ancora lontano. Un passo alla volta, una fetta di carrot cake alla volta.

Torta di carote e skyr

Portata Colazione, dolci, merenda
Cucina Italiana
Keyword cake, carote, carrot cake, colazione, dolci, mereda, torta, torta di carote
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 35 minuti
Portate 6

Ingredienti

  • 200 gr carote
  • 120 gr zucchero di canna
  • 150 gr farina 00
  • 50 gr farina di mandorle
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
  • 2 uova
  • 120 gr skyr (un vasetto)
  • pizzico sale
  • pizzico cannella (a piacere)

Procedimento

  1. Pelare le carote, tagliarle a pezzi e frullarle grossolanamente in un mixer

  2. In una ciotola rompere due uova, aggiungere lo zucchero e frullare finchè non otterrete una crema liscia e spumosa

  3. Aggiungere un pizzico di sale, le carote tritate e lo skyr ( o in alternativa una yogurt bianco naturale) e mescolare, mettere anche della cannella a piacere

  4. Aggiungere la farina setacciata e la farina di mandorle e mescolare molto bene con un cucchiaio di legno

  5. Imburrare e infarinare una tortiera, versare il composto e cuocere a 180° in forno statico preriscaldato per 35/40 minuti

  6. Far raffreddare completamente prima di sformare e decorare con zucchero a velo o con il classico frosting realizzato con formaggio spalmabile, zucchero a velo e panna

PH Love.Life.Lunch. 2020 tutti i diritti riservati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Voto ricetta