04 Marzo 2020

Crackers ai semi senza glutine e quel bisogno di cambiare (per poi ricominciare)

E’ stata una settimana strana quella appena passata, quasi surreale e a tratti infinita. Ho avuto come la sensazione che il tempo si fosse dilatato se non addirittura fermato, come se questa settimana fosse durata un intero anno. Mi sento esattamente così, stanca come se avessi vissuto un anno in una settimana.

L’operosa e sempre caotica Milano sì è fermata, e io con lei. Per le strade non passeggiava più nessuno, i cafè erano deserti, nessuno in coda davanti ai musei. Milano mia non ti ho mai vista così triste e un po’ mi si è stretto i cuore; la paura di questo nuovo virus è più contagiosa del virus stesso, ma #milanononsiferma e io con lei.

E’ stata una settimana strana quella passata, mi sono fermata a pensare, mi sono fermata a respirare. Mi sono chiesta più volte chi sono e cosa voglio fare da grande. Ho messo un punto a tutto quello che ho fatto finora, ho dato ordine ai miei pensieri e riorganizzato tutti quei progetti che mi frullano nella testa, perché a macinare nuove idee sono una campionessa. Qualcosa ho dovuto mettere da parte, come l’idea dello Shop Online. In questo momento mi sento ancora troppo sopraffatta dalle cose e dalle situazioni per dedicargli le giuste attenzioni ma sono sicura che prima o poi, quando sarà il momento giusto, riprenderò in mano anche quel sogno e lo realizzerò.

C’è un tempo per tutto. C’è un tempo per riposare, un tempo per sognare, un tempo per ridere e un tempo per piangere. C’è poi un tempo per cambiare e per ricominciare, per rimboccarsi le maniche e tornare a scrivere e a cucinare, a fare personal branding e dimostra di che pasta sono fatta, a me stessa più che agli altri!

Ed è proprio nella settimana più assurda di sempre che ho inviato la mia prima newsletter; dopo 2 giorni di lavoro sono riuscita a premere invio ai primi 38 contatti, alle prime 38 persone che hanno creduto ancora una volta in me. E ne sono andata fiera. Ed è proprio nella settimana di immobilità che io ho deciso di muovermi; stano non è vero? Forse perché sono un pesce che nuota sempre controcorrente o semplicemente perché nella vota ho imparato a sopravvivere alle tempeste e a ricostruire, ricostruirmi, meglio di prima.

Adesso è tutto scritto nero su bianco, su un quaderno verde acqua. Il colore che in questo momento sento più mio. Ciao ciao rosa, non mi rappresenti più. Sarà la primavera nell’aria, o questo inverno che non è mai arrivato, ma sento il bisogno di cambiare e di ricominciare in modo diverso. Di spalancare le finestre e far entrare aria nuova, fresca e raggi di sole a scaldare la mia cucina. Capita anche a voi? A me spesso. Ciclicamente ho bisogno di rinnovarmi e di rinnovare; anche in casa sto già apportando piccoli cambiamenti a colori, tessuti e accessori ma di questo vi parlerò in un altro post e in un altro momento.

La mia cucina è cambiata, e lo dimostrano questi Crackers ai semi senza glutine; la mia idea di food photography è cambiata, le mie priorità e forse anche qualche sogno sono cambiati ma non la determinazione, il coraggio e il mio sorriso. Forse è proprio nei momenti più bui che noi esseri umani sappiamo dare il meglio, rialzandoci e ricominciando ancora una volta. Forza Milano, rialzati e torna a splendere, siamo tutti con te.

Crackers ai semi senza glutine

Portata Aperitivo, brunch, Colazione, Contorno
Cucina Mediterranea
Keyword antipasto, brunch, colazione, contorno, crackers, farina di grano saraceno, farina di riso, senza glutine
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 15 minuti

Ingredienti

  • 70 gr farina di riso
  • 150 gr farina di grano saraceno
  • 60 ml acqua tiepida
  • 30 gr semi di sesamo
  • 30 gr semi di lino
  • 2 cucchiaini lievito per torte salate
  • 2 cucchiai olio extravergine d'oliva
  • 1 cucchiaio sale

Procedimento

  1. In una ciotola mescolare le farine con il lievito, il sale e i semi

  2. Formare un incavo al centro e versarvi l'olio e l'acqua tiepida e impastare fino ad ottenere un composto liscio e morbido. Se necessario aggiungere altra acqua o altra farina

  3. Mettere su una spianatoia un foglio di carta forno, infarinarlo leggermente e disporvi sopra la metà dell'impasto. Coprire l'impasto con un altro foglio di carta forno e stenderlo con il mattarello fino ad ottenere una sfoglia di circa 3mm di spessore

  4. Togliere la carta forno, ricavare i cracker della forma desiderata tagliandoli con un coltello o la rotella tagliapizza e trasferirli su una teglia da forno trascinando la carta

  5. Cuocere in forno caldo ventilato a 180° per circa 15 minuti. Procedere nello stesso modo con la restante metà dell'impasto e servire come accompagnamento ad un secondo, al brunch della domenica o a colazione con del burro e della marmellata

PH Love.Life.Lunch. 2020 tutti i diritti riservati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

One comment
Crackers ai semi senza glutine e quel bisogno di cambiare (per poi ricominciare)

  • Rosa ha detto:

    Un articolo che si legge con estremo piacere,dalla prima parola al punto finale. Riesci a trasportare la persona nel discorso,fai vivere emozioni,riesci a far percepire suoni,silenzi,profumi e sapori. Brava Dani,come sempre.