09 Aprile 2018

Food: dalla padella alla brace; corso semi-serio di cucina #4

Ultima lezione del corso semi-serio
per imparare a destreggiarsi tra fornelli e ingredienti e tirare insieme una
ricetta con il minimo sforzo e il massimo risultato.

Tra gli indispensabili in cucina ci
sono le erbette: danno colore e sapore e non dovrebbero mai mancare in nessun
piatto.
Anche un semplice riso in bianco o una pasta sono molto più saporite
ed invitanti con un tocco di verde. 

Se vi sentite particolarmente creativi
potete anche semplicemente frullarle con olio e frutta secca e creare saporiti
pesti
come ad esempio prezzemolo e noci, salvia e nocciole, basilico e noci di
macadamia.

immagine dal web
Consiglio
numero 4 –
Erbette sempre a portata di mano
Il modo più veloce per cambiare
aspetto e sapore ad un piatto semplice sono le erbette: basilico, origano,
timo, prezzemolo, salvia, alloro, erba cipollina.

Alcune vanno benissimo secche, come
timo ed origano, altre meglio fresche (basilico e prezzemolo secchi, secondo
me, ad esempio sanno proprio di fieno). Se non avete il pollice verde per
tenere i vasetti in balcone o la costanza di comprarle fresche ad ogni spesa
fate così: comprate una piantina, prelevate le foglioline e pulitele con un
panno umido, fatele asciugare per bene e congelatele.
Le più diffuse e semplici da usare
sono:

– Basilico: sta bene ovunque,
provatelo semplicemente nell’insalata, con le uova, nelle verdure

– Prezzemolo: mai sentito dire “stai
sempre in mezzo come il prezzemolo?” Ecco,  applicatelo in cucina

– Origano e/o timo: perfetti con
zenzero e aceto di mele per condire l’insalata; con le zucchine o le melanzane;
nella carne cotta con capperi e sugo di pomodoro

– Salvia: deliziosa con aglio e
limone per il pesce o per un risottino veloce

– Erba cipollina: peperoni, uova, insalata, sono questi i miei abbinamenti
preferiti

 – Alloro: nell’acqua della pasta o del riso; con la carne, che sia una
fettina in padella o un arrosto oppure nel sugo di pomodoro
Poi ci sono anche l’aneto, che è
perfetto con il salmone, il dragoncello, da usare su pesce e uova, o il
lemongrass, tipica del sud-est asiatico e con un gradevole sapore agrumato,
come suggerisce il nome, la maggiorana, tipica della cucina ligure.

Alessia Calzolari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *