09 Giugno 2016

Gnocchi rosa

Giugno è iniziato alla grande ovvero con una bella influenza che ancora non mi vuole lasciare. Dopo due giorni di febbre da cavallo sono partita per il mare nella speranza che la maledetta trovasse un corpo più ospitale da abitare e invece niente, me la sono riportata a casa e ora sono l’azionista di maggioranza della Tempo.


Ma questi primi 10 giorni di giugno non sono stati solo questo. Ho rivisto parenti lontani dopo tanti anni, ho ri-assaporato cibi e profumi tipici della terra abruzzese, ho riso e mi sono emozionata, ho concluso con successo un evento a cui tenevo molto, ho attraversato mezza Lombardia per proporre un nuovo progetto di lavoro (incrociamo tutti le dita) e ho cucinato contro il grigiume milanese degli gnocchi rosa, anzi quasi fuxia, con la barbabietola.

Inutile dire che amo sia gli gnocchi che il colore rosa; mi mettono allegria. Prepararli è molto semplice basta munirsi di patate, una barbabietola già cotta che si recupera facilmente in qualsiasi supermercato e il gioco è fatto. Bisogna solo stare attenti che la barbabietola macchina, e parecchio, quindi non cucinate con la camicetta bianca!!!


Ingredienti per 2 persone

500g di patate 
1 barbabietola già cotta
1 uovo
150g di farina più quella per impastare
sale
Per il condimento

burro, salvia e grana padano q.b.

Lessare le patate in abbondante acqua salata per circa 20 minuti. Raffreddare le patate sotto l’acqua corrente e schiacciarle con uno schiacciapatate senza togliere la buccia. Nel frattempo in un mixer ridurre la barbabietola in purea.


In una ciotola impastare le patate schiacciate con la barbabietola, l’uovo, il sale e la farina. Finire di impastare su una spianatoia in legno o su una superficie pulita leggermente infarinata. Formare dei salsicciotti e ricavare degli gnocchi possibilmente tutti della stessa misura. 

Cuocere gli gnocchi in abbondante acqua salata e scolarli con una schiumarola appena vengono a galla. In una ciotola e condirli con il burro fuso e la salvia. Aggiungere il formaggio grana a piacere. 

Il colore è fantastico, caldo e invitante.

Buon appetito!D.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *