19 Gennaio 2016

Cernia all’arancia e il mio carico di vitamina C

Non mi devo ammalare, non mi devo
ammalare, non mi devo ammalare!

Un pieno di Vitamina C e di antiossidanti

E’ un mantra che mi ripeto ormai da due
giorni perchè sono troppe le cose che devo fare prima di partire domenica per
lavoro alla volta di Rimini in occasione del SIPEG – Salone Internazionale
della Pasticceria e del Gelato
; ma soprattutto non posso passare tre giorni in
fiera con l’influenza non potrei assaporare al meglio tutto quei dolci buoni e
invitanti che ci saranno da provare; ma di questo vi racconterò al mio ritorno.

Comunque alla prima avvisaglia di ossa
rotte, sonnolenza e naso che cola sono solita correre ai ripari mettendo in
atto i famosi rimedi naturali della nonna (tanta frutta e verdura, il brodo di
gallina, un bagno caldo e una bella dormita)
e devo dire che funzionano quasi
sempre…ora non mi resta che aspettare e sperare nel meglio!

Questa mattina ho deciso di prepararmi questo concentrato di Vitamina C, una sana e fresca spremuta d’arancia e limone. Un grande alleato contro l’influenza perchè ricco di Vitamina C è il kiwi che ho mangiato per pranzo, in macedonia, insieme a una mela e una banana. Dopo un bel piatto di pasta, sia chiaro!

Un uso alternativo dell’arancia e in cucina può essere, oltre le classiche torte, in insalata o come ho fatto ieri l’altra sera con del pesce; et voilà: Cernia all’arancia.


Ingredienti per 2 persone

500g (6 filetti) di cernia
2 arance 
farina qb
olio Evo
sale
pepe bianco
lemon grass oppure timo o erba cipollina
2 patate medie 

Questo secondo piatto è molto veloce e leggero, perfetto da cucinare quando il tempo è tiranno ma volete fare comunque una bella figura.

Prima di tutto pelare e tagliare le patate a quadrotti. Si possono far lessare o meglio ancora cuocere a vapore per mantenere intatte tutte le proprietà nutritive. Io preferisco questo secondo metodo di cottura delle verdure le rende più croccanti e vengono dimezzati i tempi di cottura.

Prendere le arance lavarle e tagliarle a metà, 3 dei quattro pezzi verranno spremute la quarta parte verrà usata tagliata a spicchi e utilizzata come decorazione del piatto.

In una padella antiaderente aggiungere un filo l’olio extravergine d’oliva e adagiarvi i filetti di cernia precedentemente infarinati così da creare la famosa cremina. Sfumare quasi subito con il succo delle arance, salare e pepare a piacere e lasciare cuocere coperto per qualche minuto. I filetti di cernia richiedono pochissimi minuti di cottura.

Servire la cernia sopra le fettine di arancia che avete tenuto da parte, cospargere con il suo puccino (qui a Milano la cremina creata dalla farina e un liquido si chiama così) e se volete una spolverizzata di lemon grass, timo o erba cipollina. Come contorno le patate lessate o cotte al vapore condite solo con un filo d’olio extravergine d’oliva a crudo e un pizzico di sale.

Light ma con gusto!












Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *