05 Novembre 2015

Biscotti di pasta frolla; perchè è sempre l’ora del tè

“E’ sempre l’ora del te, e negli intervalli non abbiamo 
il tempo di lavare le tazze – rispose il Cappellaio”
(Alice nel paese delle meraviglie)

Immagine dal web

E se lo dice il Cappellaio Matto allora è vero!
Io amo il tè o forse amo di più quello che rappresenta, non saprei. Sotto questo punto di vista mi sento molto british; sì perchè il mio è più un rituale, è più una necessità di avere tra le mani una tazza (rigorosamente mug) piena di liquido bollente che sia esso tè, tisana o camomilla. E’ un momento di pausa, una coccola, un momento di riflessione.

Vi ho già parlato all’inizio dell’anno di un pregiatissimo tè nero che mi è stato regalato e nel post sul mio viaggio in Marocco del favoloso tè alla menta che ho bevuto ininterrottamente per una settimana.

Oggi voglio scrivere di una cosa semplice (ma non banale), amata da grandi e piccini che ci accompagna durante tutta la giornata e che completa perfettamente una tazza di tè pomeridiano: il biscotto di pasta frolla!

Perchè “sprecare” un post per un biscotto? Semplice; perchè esiste una ricetta perfetta e soprattutto una frolla perfetta per i cosiddetti biscotti della colazione e perchè ho trovato delle formine troppo divertenti che devo assolutamente condividere con voi.


Ingredienti pasta frolla per biscotti

100g di burro



200g di zucchero 



300g di farina


1 uovo


1 bustina di vanillina

Direi che anche ricordare le dosi è molto semplice. Come semplice è il procedimento.


In un mixer versare la farina, lo zucchero, la vanillina e il burro ancora freddo (quindi appena tolto dal frigorifero) a pezzetti e frullare il tutto fino ad ottenere un impasto sabbioso. Versare l’impasto su una spianatoia infarinata, creare la fontana al centro e incorporare l’uovo.

Lavorare velocemente l’impasto con le mani in modo da non riscaldarlo troppo, fare una palla avvolgerla nella pellicola trasparente e metterla a riposare almeno 30 minuti in frigorifero.


Una volta riposata e rassodata la pasta frolla stendere l’impasto tra due fogli di carta forno e una volta attenuto lo spesso re di circa 1 cm coppare la pasta con le formine (le mie sembrano dei pezzi di un puzzle, sono bellissime e più tardi vedrete a cosa serve l’apertura).


Preriscaldare il forno a 180°, adagiare i biscotti su una leccarda coperta da carta forno e cuocere per 20 minuti circa o comunque finchè la superficie non sarà dorata. Far raffreddare sulla leccarda prima di trasferire i biscotti in una latta, in u barattolo di vetro o prima di decorarli con del cioccolato fuso.

Ebbene sì, la fessura nel biscotto serve farlo rimanere in equilibrio sul bordo della tazza. Anche la teiera è fantastica…è un regalo di mia mamma!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *