16 Febbraio 2015

Broccolo gratinato con granella di nocciole

Riemergo lentamente da una strana forma di influenza. Dopo un solo giorno di febbre molto alta arrivata quasi dal nulla, ora combatto contro una tosse malefica che, soprattutto di notte, non mi lascia via di fuga. 


Fortunatamente però mi rimane l’appetito e la voglia di cucinare. 


Memore dei rimedi delle nonne contro l’influenza mi sto bevendo litri e litri di brodo di gallina e sto mangiando piatti a base di verdura e frutta di stagione ricchi di vitamine e acqua; tra questi c’è una versione più gustosa del classico broccolo lesso: il broccolo gratinato al forno con granella di nocciole.

Ingredienti per 2 persone
1 broccolo medio
scorza di mezzo limone
2 foglie di alloro
sale
pepe
10 nocciole tostate spellate

Per la besciamella di riso (ricetta adatta per i celiaci)
50g di burro
50g di farina di riso
latte intero qb
sale
noce moscata

Lavare, tagliare e cuocere il broccolo a vapore per 10 minuti circa. In una pentola capiente preparare l’acqua per cuocere a vapore il broccolo con la scorza di mezzo limone e due foglie di alloro. La mia batteria di pentole è dotata di cestelli in alluminio per la cottura a vapore; chi non li possiede può sempre lessare il broccolo nella maniera classica.
Nel frattempo preparare la besciamella sciogliendo a fuoco dolce il burro e aggiungendo la farina di riso fino a formare il classico roux (per questa ricetta ho deciso di utilizzare la farina di riso per renderla più leggera e adatta anche a tutte quelle persone intolleranti al glutine ma se non avete la farina di riso sostituitela tranquillamente con la farina bianca).  Versare il latte tiepido e cuocere per qualche minuto fino ad ottenere la consistenza desiderata. Salare e spolverizzare con noce moscata. 

In una pirofila unta con del burro disporre i broccoli e cospargerli con la besciamella di riso. Spolverizzare con le nocciole precedentemente tritate grossolanamente e infornare a 180° per 7-8 minuti; passare poi alla funzione grill per altri 2-3 minuti per rendere il piatto croccante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *