01 Marzo 2014

Torta caprese

Inauguriamo marzo con un dolce napoletano che, come è facilmente intuibile dal nome, è originario della splendida isola di Capri: la torta caprese



Le origini della torta caprese pare risalgano al 1920 quando un cuoco di nome Carmine di Fiore, originario di Capri, si trovò a preparare una torta di mandorle per tre malavitosi americani mandati sull’isola da Al Capone. Nella fretta Carmine di Fiore si dimenticò di aggiungere la farina all’impasto; quando se ne accorse però era troppo tardi e dovette servire ugualmente la torta ai tre uomini così com’era venuta. Il risultato fu sorprendente: la torta era ottima a tal punto che i tre americani vollero subito la ricetta e il nome del dolce per cui, su due piedi, il cuoco la ribattezzò “Caprese”.



La preparazione di questa delizia a base di cioccolato e mandorle senza aggiunta di farina è semplice e veloce.

Il dolce si presenta piuttosto basso, croccante all’esterno ma umido e morbido all’interno e non contenendo per l’appunto farina è perfetto anche per le persone celiache.






Ingredienti

40g di mandorle spellate
150g di zucchero
7 fette biscottate
150g di burro
4 uova intere
150g di cioccolato fondente
1 cucchiaino di lievito in polvere per dolci
zucchero a velo vanigliato per decorare

Tostare le mandorle in forno per qualche minuto a 200° e lasciarle raffreddare.
In una ciotola lavorare il burro a temperatura ambiente con lo zucchero, aggiungere le uova e lavorare il tutto per 7-8 minuti.

Macinare insieme le fette biscottate, il cioccolato fondente e le mandorle tostate e unire il composto alla crema appena preparata. Aggiungere anche il cucchiaino di lievito e lavorare l’impasto finchè non risulta ben omogeneo.

Ungere il fondo di una tortiera (larga e bassa) con un pochino di burro e foderarla con carta forno. Disporre il composto nella teglia e farlo cuocere in forno preriscaldato a 180° per 45 minuti circa (fare sempre la prova dello stuzzicadenti).

Dopo la cottura lasciare il dolce nel forno spento per una decina di minuti, sfornarlo e lasciarlo raffreddare completamente prima di sformarlo sul piatto da portata. Decorare la torta caprese con lo zucchero a velo vanigliato.


——-

THE CAPRESE CAKE

Let’s introduce March
with a Neapolitan dessert from the Isle of Capri: the Caprese.
The origin of this
dessert goes back to 1920, when the chef Carmine di Fiore from Capri prepared
an almond cake for three American criminals sent by Al Capone on the island. In
a hurry the chef forgot to add the flour to the mixture and when he realized
the mistake, it was too late. So, he served it anyway. The cake was amazing:
the three men wanted the recipe right away and they asked the cake’s name, so on
the spot, the chef called it CAPRESE. 
The dessert is short,
crunchy on the outside but moist and soft on the inside. It has no flour so it
is perfect for celiacs.

INGREDIENTS
40g shelled almonds /150g
sugar / 7 rusks / 150g butter /4 eggs / 150g dark chocolate/ 1 teaspoon baking
powder/ vanilla- flavored powdered sugar for dressing

METHOD
1.       Roast the shelled almonds in the oven for few minutes
to 200
ºC and let them cool down.
2.       In a bowl whisk the
room temperature butter, sugar, add the eggs and mix them for 7-8 minutes.
3.       Ground together the rusks, dark chocolate and toasted
almonds; add this mixture to the cream previously prepared (previous point).
Add a teaspoon of baking powder and mix until smooth.
4.       Grease the bottom of a cake pan (width and short) with
a little bit of butter and cover with baking paper. Put the mixture in the cake
pan and cook it in a preheated oven to 180
ºC for 45 minutes.
5.        Wait until it is completely cool off before taking
off the pan and serve it on a dinner plate.
6.       Dress the Caprese with
the vanilla-flavored powdered sugar.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *