11 Gennaio 2014

Vellutata “smart” di verdura

E’ ufficiale, sono innamorata persa delle vellutate di verdura.

Soprattutto in giornate grigie e fredde come oggi cosa c’è di meglio che scaldarsi con una vellutata calda e cremosa? Io me le preparo sempre quando sono di fretta e da sola perchè oltre ad essere un’ottima fonte di vitamine e minerali sono gustose e veloci da preparare.

Per ora ho sperimentate 4 tipologie di vellutate: carote e patate, zucca, broccolo e ceci ma esistono infinite varianti. E’ possibile infatti utilizzare la scarola, il cavolfiore, i piselli, i funghi, il sedano rapa, gli spinaci e chi più ne ha più ne metta; la fantasia in cucina è sempre la migliore alleata!

La base per la mia vellutata “smart” è sempre la stessa a variare è il tipo di verdura e, in alcuni casi, le modalità di preparazione.



Ingredienti

1 broccolo o 200g zucca  o 2 carote
1 patata di medie dimensioni
sale
pepe
1/2 cucchiaino di brodo vegetale
olio EVO
parmigiano a piacere
pane in cassetta per i crostini

Lessare in una pentola un broccolo a pezzetti precedentemente lavato e privato del gambo o la zucca, anch’essa privata della buccia e fatta a pezzetti o le carote lavate, sbucciate e ridotte in pezzi.

Sbucciare la patata, farla a pezzettoni e unirla alla verdura che si è scelto di cucinare; la patate serve a rilasciare amido e a rendere la vellutata più cremosa. Aggiungere mezzo cucchiaino di brodo vegetale, un pizzico di sale e una macinata di pepe. Lasciare cuocere per circa 20 minuti finchè la patata non sarà lessata.

Togliere dal fuoco e con un frullatore ad immersione ridurre le verdure in un composto denso e cremoso, riaccendere la fiamma e cuocere per altri cinque minuti aggiungendo del Parmiggiano a piacere, delle spezie come la curcuma e aggiustare di sale. 


Nel frattempo tagliare a cubotti il pane in cassetta e metterlo a tostare in un padella antiaderente. Servire fumante con un filo di olio EVO a crudo e i crostini croccanti.
Quel tocco in più. Ad alcuni la zucca non piace perchè troppo dolce; basta guarnire il piatto con dello speck tagliato a listarelle rosolato in padella per dare quella sensazione di croccantezza e sapidità in più.


Forse non sarà una ricetta da ristorante stellato ma è super veloce, light e stra-buona. Una ricetta COMFORT FOOD…almeno per me!


——-

SMART SOUP 

It is official: I
really love soups with all kind of vegetables, especially when it is cold and
overcast outside; no better way to warm up yourself with a hot and creamy soup!
Usually, I cook them when I’m in a hurry and
by myself because soups are an incredible source of vitamins and minerals, also
tasty and easy to make.
For now, I try and test
4 types of soups: carrots and potatos, pumpkin, broccoli and chickpeas, but
there are countless variations. In fact, you can use endine, cauliflowers,
peas, mushrooms, celeriac, spinach and so on and so forth: the creativity in
the kitchen is always the best ally!
The starting point of
my smart soup is always the same, I change the type of vegetable and, in few
cases, the method.

INGREDIENTS
1 broccoli or 200g
pumpkin or 2 carrots / 1 medium size potato/ salt / pepper / ½ teaspoon of
vegetable stock/ extra virgin olive oil /Parmesan cheese / sliced toasted bread

METHOD
1.      
Take
the broccoli, the pumpkin and carrots: wash them, peel them and cut them into
pieces.
Put
them into a pot and boil.
2.      
Peel
off the potato, cut it into pieces and add it to the vegetables; I use potato because
it releases the starch which is useful to make the soup creamy. Add ½ teaspoon
of vegetable stock, a pinch of salt and pepper.
Boil it for 20
minutes.
3.       Transfer the cooked vegetables to a food processor and
liquidise it until smooth.
4.       Put the mixture in a pan, cook it for 5 minutes and
add spices (like turmeric), salt, pepper and Parmesan.
5.       Cut the sliced bread into squares, toast it in a
nonstick pot.
6.       Serve it hot with extra virgin olive oil and the
croutons on top.

TIPS: The pumpkin
could be too sweet, but if you garnish the soup with toasted strips of speck,
it will be crunchy and a little bit more savoury.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *